Pelo del cane lucido e morbido, consigli di bellezza

Il pelo è il “biglietto da visita” di un cane: un mantello setoso, lucido, morbido e magari inodore, lo rende subito bello agli occhi di chi lo guarda. Al fine di raggiungere tali risultati però, c'è bisogno di prendersi cura del pelo del nostro amico costantemente, abituandolo a “trattamenti di bellezza” settimanali. Questa routine porterà enormi vantaggi sia al legame cane/padrone, che andrà pian piano rinforzandosi, che alla salute di Fido, in questo modo costantemente monitorata.

La salute del pelo è infatti un indicatore di quella del cane e, prendersene cura, permetterà di monitorare eventuali cambiamenti.

Pelo del cane, quando il suo stato è un campanello d'allarme

Nel corso della vita il pelo del cane può cambiare, così come succede ai nostri capelli. Il mantello può diventare secco, forforoso, grasso o possono verificarsi episodi di perdita più o meno accentuati.

La prima causa di tali squilibri è la cattiva alimentazione. Il cambio di cibo, il consumo di cibo umano o il cambio di temperatura, possono provocare dei problemi alla salute del cane e quindi al pelo. Prima di farvi prendere dal panico, provate a ristabilire l'ordine nelle abitudini culinarie del vostro amico.

Nel caso in cui questo non dovesse funzionare, allora è bene rivolgersi ad un veterinario.

Pelo del cane morbido e l'importanza dalla routine di bellezza

Come rendere il pelo del cane morbido è il cruccio che da sempre affligge centinaia di padroni, troppo presi dalla ricerca di metodi facili da farsi sfuggire quello più semplice: la costanza. Per far si che il mantello del proprio amico a quattro zampe sia perfetto, c'è bisogno di prendersene cura almeno una volta a settimana, usando gli strumenti giusti.

Se il cane è a pelo lungo, bisognerà procurarsi una spazzola adatta, scelta in base alla tipologia del pelo e alla dimensione dell'animale. In questo caso potrebbe essere necessario ripetere l'operazione dalle due alle tre volte a settimana, per rimuovere eventuale sporcizia nascosta tra il pelo e prevenire l'insorgere di nodi. Per i cani a pelo medio o corto invece, in commercio esistono dei pratici guanti in gomma dotati di pettine, che aiutano sia l'esfoliazione della pelle che la rimozione del pelo vecchio

Qualsiasi sia la lunghezza del pelo, la spazzolatura deve essere sempre decisa, ma non violenta, non bisogna mai spazzolare contropelo o pettinare il pelo bagnato. Particolare vitale per la corretta riuscita dell'operazione è la delicatezza: il cane deve vivere il momento come una coccola, ed è quindi importante che ci si ricami del tempo da dedicare esclusivamente a lui.

Dopo la spazzolatura “estetica”, i veterinari consigliano di effettuarne una seconda con un pettine a denti fini e fitti, in modo da eliminare eventuali parassiti non rimossi dalla spazzola normale.

L'argento colloidale per un pelo del cane morbido e inodore

Reperire su internet dei consigli sul come rendere lucido e morbido il pelo del cane è facile, e sono tutti più o meno validi. I principi guida però restano sempre gli stessi, e sono riassumibili nei seguenti punti:

  1. Come detto in precedenza, gli squilibri alimentari possono influire sulla salute del pelo del cane. Quindi, per far si che questo si mantenga lucido e morbido è bene, prima di tutto, che Fido mantenga un'alimentazione equilibrata, possibilmente priva di “cibi umani”.
  2. Lavare il cane troppo o troppo poco può danneggiare la salute del manto. Lo shampoo a secco può essere una utile via di mezzo per prendersi cura della sua igiene senza ricorrere all'acqua.
  3. La pelle del cane è diversa da quella degli esseri umani quindi, non bisogna mai utilizzare detergenti che non siano pensati per loro. Questi, infatti, potrebbero esercitare un'azione “sgrassante”, eliminando il sebo: la famosa “protezione dei cani”, utilissima per far si che il pelo e la pelle si mantengano sempre in perfetto stato.
  4. Per far si che il pelo del cane si mantenga morbido e setoso è importante che la sua pelle stia bene. A tal proposito è consigliato favorire detergenti a Ph neutro, non profumati e che contengano sostanze protettive. Da questo punto i prodotti a base di argento colloidale (Qui il nostro Kit a base di Argento Colloidale) sono particolarmente adatti in quanto, la sostanza, protegge la pelle dall'insorgere di allergie, forfora, non intacca il Ph e svolge un'azione “disodorizzante”, andando a distruggere le particelle causa del cattivo odore.